Fantasmi

“I fantasmi parlano con me.
Lo fanno da sempre, fin da quando ho memoria. I fantasmi parlano ma senza parole, non si può conciliare il regno della luce con quello delle ombre, sono mondi diversi, realtà distanti e complementari. Non esiste suono nell’Altrove, non esiste vibrazione né ritmo. La parola è energia, è movimento, si articola nel tempo e nello spazio e veicola emozioni e concetti. Tra le ombre la parola non può viaggiare, non ha energia, eppure l’emozione è forte in quelle terre, persiste per l’eternità in nodi e rami luminosi, e quando la si sfiora essa trasporta il ricordo di ciò che era.”

Fantasmi è stato un bel viaggio nato, come tutti i bei viaggi, per caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace questo blog? Dillo in giro!